Così perderà credibilità e soprattutto voti".
Probabile che alla fine il prodotto di scuola Roma finisca in prestito in Serie A premio algida almeno per una stagione, ma il suo agente Vincenzo Pisacane non dà per scontata la partenza.
Ma possono e devono essere affrontati con un metodo «riformista cioè con la sapiente e paziente tessitura della politica.Forza Italia da parte sua è molto più cauta, perché Berlusconi ha già sperimentato cosa significa trovarsi nel mirino della Merkel, di Parigi e di Bruxelles e da tempo ha cercato un buon rapporto con la stessa Merkel attraverso il Ppe (anche per inseguire.Hanno cercato di convincerci che per «diventare» europei (come se non lo fossimo) dobbiamo smettere di essere italiani, vergognarcene un po e lasciar perdere linteressa nazionale italiano.Berlusconi ha voluto precisare che «da parte nostra non sono mai stati messi dei veti nei confronti di nessuno, i veti li abbiamo subiti».Daltra parte, se si esclude la Grecia, letteralmente commissariata, lItalia - per la sua debolezza politica e la sua scarsa coesione nazionale - è stato il primo Paese europeo che ha visto lesproprio della sovranità popolare: nel 2011 il governo Berlusconi, legittimamente eletto, è stato.Sito appartenente al, network TMW, privacy Policy, nEWS ticker.«Il Napoli non vuole dare via Ciciretti per il momento, nei prossimi giorni capiremo meglio cosa vuole fare la società con lui ha detto ai microfoni di Radio Crc.



Lidea che dice di avere ma preferisce non condividere al momento: il governo del presidente.
Le diverse componenti del centrodestra - che si stanno «annusando» per cercare un accordo elettorale - dovrebbero anzitutto meditare su quanto è accaduto in Italia nel 2011 e poi sulle vicende recenti: la Brexit, lelezione di Donald Trump e le elezioni in Francia (e negli.
E arrivare - con una saggia tessitura - alla revisione (più o meno consensuale) della moneta unica e della politica economica «germanica».«Abbiamo le nostre idee su come potrebbe esser risolta la questione urgente del governo del Paese.Dunque il Cavaliere non ha lesigenza di sgomitare per prendersi la scena, come è successo al Quirinale la scorsa settimana.O che essere europei viene prima, è «glamour è evoluto e colto, mentre essere italiani è provinciale, buzzurro e sciovinista.In questi anni il popolo italiano è stato ideologicamente «bombardato» e sottoposto a una sorta di «rieducazione» europea.Consideriamo il caso più clamoroso: lelezione di Trump.Gli spauracchi propagandistici (davvero ridicoli che vengono usati con un martellamento ossessivo, sono sempre gli stessi: il populismo, le fake news, gli hacker russi, il mostro-Putin, il mostro-Trump eccetera.Non è la realtà, spiega Silvio, «siamo insieme da molti anni, partecipiamo insieme alle elezioni, governiamo in diverse Regioni, abbiamo siglato lo stesso programma e 172 parlamentari sono stati eletti nelluninominale con il voto dei nostri elettori.È un tempo in cui le elezioni non sono più decisive per assegnare il potere, la sovranità popolare sta su Scherzi a parte e i parlamenti e i governi sono espropriati da cessioni di sovranità verso tecnocrazie non elette (nazionali e sovrannazionali).



Invece potrebbe rivelarsi un punto di forza.
Di Antonio Socci.