Insomma, bisogna stare attenti ai truffatori, avere spirito critico ( esaminare razionalmente, sulla base di dati certi, i premio inail tasso 22 pro e i contro delle proposte ) e avere a cuore innanzitutto i bisogni di chi è povero, di chi fa fatica ad arrivare alla fine del.
La presenza dispersa di una miriade di case fa esplodere il pendolarismo automobilistico, mentre centri commerciali, grandi negozi, megacinema e luoghi del divertimento fuori città determina grandi flussi veicolari in determinati giorni e orari, con conseguente aumento traffico, emissioni inquinanti, rumore.
D'altra parte che le ztl danneggiano il commercio lo si diceva anche quando si sono pedonalizzate Via Scarlatti, Via Chiaia, Piazza Plebiscito, Piazza del Gesù, Via Benedetto Croce, Via Toledo.I biglietti (15 euro) sono in vendita presso le botteghe di 'E Pappeci (via Orsi e Calata Trinità Maggiore la bottega di Mani Tese (Piazza Cavour) o possono essere richiesti all'Associazione (inviare una mail o telefonare a Pio ).Si stima che l'adozione dei provvedimenti previsti nel pacchetto avrebbe evitato entro il 2030.000 morti premature (di persone sotto i 70 anni di eta dovute all'inquinamento atmosferico e avrebbe comportato un risparmio della 730 premio produttività spesa sanitaria tra i 40 e 140 miliardi di euro.Una volta hanno sparato a un detenuto del Ciad, senza alcun motivo.In questa maniera si avrebbero in tutto circa 30 miliardi, di cui la gran parte non una tantum, con i quali si può: - varare un programma di piccole opere e investimenti pubblici (difesa dell' ambiente e del paesaggio, ricerca, istruzione, sanità, servizi sociali, mobilità.In questi giorni si parla di abolire del tutto la tassa sulla prima casa e molti cittadini sono contenti di ciò, senza considerare che in questo modo a chi ha un piccolo appartamento saranno abbonati qualche decina di euro, ma a chi ha un castello.



Il paradosso è che chi ha creato questo problema tuona contro i rom e prospetta soluzioni finali (scacciamoli tutti) impraticabili e di nessuna utilità (se sono cacciati da un Comune andranno in quello vicino e se questo li caccia andranno in un altro o torneranno.
E il contrario del motto fascista Me ne frego.
Si propone un intervento per limitare la precarietà attraverso: a) la concessione di credito di imposta fino.000 euro lanno per lassunzione dopo due anni di rapporti di lavoro parasubordinati.
Anche se tutti rimanessero in Italia e l'Italia accogliesse 200.000 persone all'anno, si tratterebbe di 1 persona ogni 300 italiani all'anno.
Oggi la raccolta differenziata in Campania è al 52, superiore a quella del Lazio (42 della Liguria (44 della Toscana (51 a dimostrazione che campani e abitanti del Nord e del Centro non sono poi così diversi.il resto serve all'organizzazione per spese di alloggio, vitto, pulizia, stipendi ecc.Qualunque cosa si faccia per loro non sanno decollare dal sottosviluppo".Come se l'essere povero fosse una scelta e non una condizione disgraziata da cui e' quasi impossibile uscirne (chi assumerebbe un senzatetto?).Fare i loro interessi significa anche costruire una società più giusta, più equa, meno pacifica, più sicura, più bella.Investire in istruzione, salute e politiche sociali.La crisi dei rifiuti in Campania non è finita.Se l'aspettativa di vita libera da disabilità per l'1 più povero è 53 anni, mentre per l'1 più ricco è 70 anni 4, è ovvio che chi fa i lavori meno remunerati (l'operaio non qualificato) si ammala molto più spesso di chi è imprenditore, dirigente.Purtroppo la Campania è all'ultimo posto (77 anni per i maschi e 83 per le femmine seguita da Sicilia, Valle d'Aosta, Piemonte, mentre le Marche e la Toscana sono ai primi posti.