Museo di storia naturale di Milano,.
Gian Galeazzo Visconti volle per la sua città una cattedrale che rivaleggiasse con le maggiori d'Europa: il Duomo di Milano, la cui costruzione iniziò nel 1386.
Istruzione modifica modifica wikitesto Biblioteche modifica modifica wikitesto La tradizione bibliotecaria di Milano vincitore premio birra moretti grand cru si rispecchia nelle sue tre storiche biblioteche, la Biblioteca Ambrosiana, la Biblioteca nazionale braidense e la Biblioteca Trivulziana, che conserva il Codice Trivulziano di Leonardo da Vinci.
Paolo Ruggeri, La Canzone Italiana, Fabbri, 1994, Vol.
L'ultima grande occasione è stata proprio generata dal contesto storico di Mani Pulite : a Milano poteva concretizzarsi l'idea che il Paese sarebbe "ripartito" attraverso questa opera di "purificazione".Il Castello di Porta Giovia sorgeva a sua nello stesso luogo del Castrum Portae Jovis romano) e l' Ospedale Maggiore.Degno di nota è anche il Tredesin de Mars, festa tradizionale milanese nata per commemorare l'annuncio del Cristianesimo alla città da parte di san Barnaba.URL consultato il Milano, città dei grattacieli: ecco le torri da record del capoluogo lombardo,.A est della città, presso l' Aeroporto di Linate, nel territorio dei comuni di Segrate e Peschiera Borromeo, si trova l' Idroscalo di Milano, un vasto bacino artificiale scavato nel per l'ammaraggio e il decollo degli idrovolanti, e riconvertito già nel 1934 ad area per.Fu il principale linguaggio artistico del vasto programma mecenatesco e autocelebrativo dei Visconti, signori di Milano, al cui dominio sulla città viene solitamente associato il periodo gotico milanese.Usato esclusivamente come caserma militare dai governi stranieri, fu restaurato e trasformato a fine Ottocento in un grande complesso museale, e ornato dai giardini dell' omonima piazza e dal Parco Sempione.Altro evento annuale è la consegna dell' Ambrogino d'oro, nome non ufficiale con cui sono comunemente chiamate le onorificenze conferite dal comune di Milano, la cui denominazione è ispirata a sant'Ambrogio, patrono della città.La bandiera del Comune di Milano è costituita da una croce rossa su sfondo bianco.» ( Blasonatura del gonfalone, dello stemma e della bandiera di Milano riportata nello statuto del comune 71 ) Da sinistra, il lato anteriore e quello posteriore del gonfalone di Milano.Micol Arianna Beltramini, 101 cose da fare a Milano almeno una volta nella vita, illustrazioni 730 premio produttività di Thomas Bires, 2 ed., Roma, Newton Compton editori, 2008, isbn.



Indicativa è infatti la caduta della p- di inizio di parola, che è tipico della parlata celtica.
URL consultato il b acco Ruggini, Milano da "metropoli" degli Insubri a capitale d'Impero: una vicenda di mille anni, in Catalogo della Mostra " Milano capitale dell'Impero romani (286-402.C.) a cura di Gemma Sena Chiesa, Milano 1990,.17.
Stampa modifica modifica wikitesto Milano è sede di alcuni tra i più importanti"diani e periodici nazionali.Milano ha dato anche i natali al movimento artistico chiamato Novecento, che nacque in città alla fine del 1922 grazie a Mario Sironi, Achille Funi, Leonardo Dudreville, Anselmo Bucci, Emilio Malerba, Pietro Marussig e Ubaldo Oppi 155.Rossana Bossaglia, Valerio Terraioli, Il liberty a Milano, Milano, Skira editore, 2003, isbn.La Triennale di Milano, sede di esposizioni di arte moderna 85, forma con il Padiglione d'arte contemporanea di Milano le sedi espositive della città per questo tipo di arte.I simboli di Milano sono lo stemma, il gonfalone e la bandiera, così come riportato nello Statuto comunale.Dopo l'annessione di Roma allo Stato italiano ( 1870 ) e la sua trasformazione in capitale, per diverso tempo premio consegnato a profiltek Milano venne qualificata con il titolo di Capitale morale ; la definizione è attribuita da Ruggiero Bonghi come parola d'autore coniata negli anni in cui dirigeva.Istituzioni, enti e associazioni modifica modifica wikitesto Il più antico ospedale milanese al servizio dell'intera città di cui è rimasta traccia documentata è l' ospedale del Brolo.



Suddivisioni storiche modifica modifica wikitesto Anticamente Milano era divisa in sei sestieri e trenta contrade, suddivisioni risalenti almeno al Medioevo che sono scomparse nel XIX secolo.