Un dipendente privato può procedere all apertura partita IVA, mantenendo in essere il proprio lavoro volantino offerte ard discount messina dipendente a patto che non vi sia concorrenza tra il lavoro svolto come dipendente e quello a partita IVA, sempre che il contratto di lavoro non lo vieti espressamente.
Il regime fiscale é quindi la linea di demarcazione più importante: in regime forfettario le tasse sono abbastanza sostenibili, mentre in regime ordinario iniziano a essere più complicate e pesanti, purtroppo.
Aprire una posizione previdenziale inps In qualità di lavoratore in proprio, dovrai pagare tu stesso i tuoi contributi inps ai fini pensionistici.
Anche se assume dei dipendenti, solo premio letterario la chioccia longobarda lui é responsabile dellazienda e delle obbligazioni imprenditoriali.Le persone giuridiche sono invece le società e gli enti, quindi composte da una pluralità di soci.Richiedere la partita IVA presso lAgenzia delle Entrate.La relativa scelta è decisiva per il successo della tua impresa e le due tipologie presentano differenze sostanziali non solo per struttura e modalità di formazione, ma anche per quanto riguarda i rispettivi trattamenti fiscali, ed hanno entrambe pro e contro.O.r.l.) per avere un solo proprietario responsabile e non una pluralità di soci.Formalità civilistiche limitate : non è obbligatoria la tenuta dei libri sociali, ma solamente di quelli prescritti dalla normativa fiscale.Infatti, ad esempio, in caso il fallimento di una ditta individuale comporta anche il fallimento del titolare.Ci sono però alcune regole che devi rispettare : Liceità : il nome scelto non può essere contrario allordine pubblico, alla legge e al buon costume; Verità : il nome scelto può essere di fantasia, di qualsiasi tipo, ma non può trarre in inganno.Se per esempio decidi di aprire un bar, non puoi chiamarlo Bar Classico se ce né già uno che si chiama così nella tua città.Sono infine escluse le agevolazioni contabili e fiscali di cui gode la ditta individuale.



Liscrizione va fatta una sola volta.
In alternativa può benissimo lavorare anche da solo, in completa autonomia.
Per quanto riguarda il regime fiscale, anche la ditta individuale è tenuta alla redazione delle scritture contabili ma, al contrario della.r.l., può valersi di un sistema semplificato.
Gli unici costi per lapertura di unattività sotto forma di ditta individuale sono quelli di iscrizione alla Camera di Commercio: 17,50 18,00 tra bolli e diritti di segreteria; 44,00 per il versamento dei diritti annuali entro 30 giorni dalliscrizione alla Camera di Commercio.Come fare per aprire partita IVA come ditta individuale?Attenzione Per questioni di ordine, potrebbe essere meglio avere un conto corrente dedicato, in modo da sapere sempre con esattezza quanto denaro cè nel tuo conto corrente personale e quanto in quello aziendale.Ha poi il grande vantaggio, in caso di attività con ingenti giri daffari che producono crediti e debiti elevati, di limitare la responsabilità dei soci al solo capitale conferito in società, salvaguardandone beni e patrimoni personali da eventuali azioni esecutive dei creditori della società nel.Poichè il commercialista è uno dei tuoi maggiori alleati, puoi invitarlo al tuo conto perchè ti guidi nella gestione della tua attività e sia più facile comunicare.Grazie a questo servizio infatti puoi chiudere contemporaneamente con una sola richiesta tutte le posizioni: inps, partita IVA presso lAgenzia delle Entrate, Registro delle Imprese ed eventuale inail.



Vuoi avviare una nuova attività e non hai le idee chiare sulla forma giuridica più opportuna?