Addiritura mi son sentito dire di cambiare motore, la macchina a solo.000 km!
Il marchio Fiat ha stabilimenti in Italia, Polonia, Serbia, Turchia e Brasile e, dalla fine del 2013, anche in Cina, dove opera in joint-venture con un costruttore locale: Gac.
Già avuto un pò di problemi di lieve entitatà, riparato e sostituito turbina x fischi in accellerazione, l'anno scorso ad agosto in ferie.In effetti il fenomeno era quello appena descritto ma si trattava di vetture nuove, coperte da garanzia, con poche migliaia di Km: premio strega cosa si vince impossibile che la causa fosse l'eccessivo gioco dei cuscinetti del turbocompressore.E' di questi giorni la notizia di un importante richiamo da parte di Volvo che coinvolge gran parte della gamma dotata di motore diesel 5 cilindri, proprio per ovviare a tale potenziale problema.Quelle che scintillano sono ok, quelle che non fanno unlla vanno cambiate.Non è garantito che la spia si spenga(non nell'immediato se la centralina ha memorizzato il guasto potrebbe continuare ad accendere la spia ma dopo un tot di avviamenti senza guasto "reale" si dovrebbe cancellare automaticamente.Di guardia ma quanti guidatori oggi hanno la sana abitudine di controllare periodicamente il livello olio motore?Nel frattempo i numerosi proprietari di vetture diesel Euro 4 prive di filtro (che fortuna) ma regolarmente e legittimamente in commercio, si sentono presi in giro, discriminati e danneggiati dalle varie amministrazioni comunali che ne vietano la circolazione nelle zone urbane, in aperta violazione delle.A questo punto puoi rmontare tutto.Per quanto riguarda il volante purtroppo non c'è molto da fare, è un difetto delle punto.



Quando la percentuale di gasolio disciolto nell'olio raggiunge la soglia di rischio del 7-10 gran premio del brasile 1991 dovrebbe apparire un messaggio sul display (sulle vetture che ne sono dotate) che invita l'utente a sostituire in anticipo il lubrificante. .
Se il problema è incrostazioni sugli iniettori o nel motore può aiutare usare del gasolio senza zolfo (agip bludiesel, e simili) che come, risulta da una prova di quattroruote di qualche anno fa crea meno depositi all'interno del motore.
Quando accellero con la seconda.Proprio in questo periodo mi sto occupando, in veste di perito di parte, di un caso legale analogo riguardante una vettura di alto costo.L'utilizzatore deve essere correttamente informato, anche tramite la documentazione a corredo del veicolo, dei reali rischi connessi all'uso dell'auto o al posticipo di certe operazioni di manutenzione ritenute di routine dall'utente comune.Partiamo dall'inizio i problemi del multijet molto difficilmente sono legati a candele o al carburatore dato che il motore è un diesel e non ha ne candele ne tantomento carburatore (che neanche le nuove macchine a benzina hanno da circa 20 n l'avvento dell'inezione elettronica).Ma non è finita: ecco la terza puntata della triste telenovela, la più drammatica.X chi ha scritto cazzate credendoci.Andrea leo84 23:47 ciao a tutti ho una.punto.3 mtj con.000 km ed ho un problema.Con lacquisizione di Chrysler sono entrate nella galassia capeggiata da Fiat anche tutti i marchi appartenenti al brand americano.Ai clienti incolpevoli non sfugge il paradosso: hanno scelto una diesel dotata di Dpf o FAP per poter circolare sempre anche in città e poi vengono pesantemente penalizzati proprio dall'uso urbano che dovrebbe essere il terreno ideale per sfruttare i vantaggi di tale dispositivo.



Non si possono fare diagnosi sui rumori via internet.
Grazie a chiunque vorra darmi la sua opinione.