regalo per appassionato barbecue

Se amate l' escursionismo, consultate la sezione sulle aree protette e le nostre proposte nella sezione.
Anche Papa Benedetto XVI ha scelto per tre volte la Val d'Aosta per le proprie vacanze estive, nel 2005, nel 2006 e nuovamente nel 2009.
Avendo cura di non disturbarli, è possibile vederli muovere in libertà e, per i più grandicelli, anche fotografarli.
Con una premio isola di grado guida tutta per sé che gli farà scoprire come si viveva 6-7 secoli orsono?
Agli appassionati di natura consigliamo la visita del parco del castello Passerin d'Entrèves, a Chatillon, dove si possono ammirare piante imponenti, tra le quali alcuni magnifici faggi pluricentenari.La Mugnaia di Ivrea dal per due settimane (info 0125.Questo ecomuseo rientra tra le iniziative del progetto Le pays des châtaignes, finanziato dal programma europeo Leader plus.Un viaggio nel passato, quindi, utile soprattutto ai più giovani che spesso non ricordano che "i cibi non crescono sui banchi del supermercato".



Dormire in letti a castello, magari in piccole camerate, è per i ragazzi una bella e utile scoperta.
Il percorso all'interno di questo "museo" consente di scoprire le tecniche per la trasformazione e la conservazione di ortaggi, frutta, latte, carne, cereali, ecc.
Ho spasseggià un pochetto, perché me passasse la fame confessa Arlecchino a Beatrice nel primo atto della commedia di Carlo Goldoni.
L'attività scientifica dell'Osservatorio astronomico regionale diventa sempre più rilevante: lo staff è impegnato in numerosi progetti di ricerca, dallo studio della corona solare e dei nuclei galattici attivi, alla ricerca di asteroidi e di pianeti fuori dal sistema solare.Sempre pronto a sfoderare il cucchiaio che tiene in tasca (Mi ghho sempre le mie arme in scarsella) col pretesto di controllare le pietanze riservate ai due padroni, si considera esperto di vivande nonché del giusto modo di servirle convinto che val più una bella.Link al sito ufficiale: / Per conoscere la storia delle terme, autentico motore dello sviluppo turistico di Saint-Vincent, consultate questa pagina.Il luogo prescelto è stato una tranquilla località vicina al villaggio di Les Combes, nel comune di Introd, all'imbocco delle valli del Parco del Gran Paradiso, oggi denominata in suo onore Plan du Saint Père.Concepito per essere fruito da differenti categorie di utenti, il giardino è accessibile ai disabili, ed è completato da uno spazio verde a disposizione dei bambini e da un laghetto.Con una guida potrete anche esplorare Courmayeur e i suoi dintorni, una delle località più note e apprezzate dell'intero arco alpino.Il biglietto comprende la visita all'esposizione di cristalli di cui il massiccio del Monte Bianco è ricco.SPA Oltre alle cure termali, le nuove Terme di Saint-Vincent offrono numerosi servizi per il benessere degli ospiti: tre piscine interne e una esterna, ognuna con differenti proposte di idromassaggi e getti dacqua; tre saune con diverse temperature e umidità, il bagno turco (hammam.Un'impostazione museale moderna, che utilizza ampiamente innovative tecnologie audiovisive, capace di stupire ed emozionare grandi e bambini.Ideale per bambini e anziani e per chi vuole vedere dal vivo stambecchi, camosci, cervi, caprioli, cinghiali e marmotte.

Storia e curiosità sul Casino di Saint-Vincent e sul Grand Hotel Billia Torna a inizio pagina Voli in mongolfiera A chi desidera vivere una nuova esperienza, suggeriamo di provare un viaggio in mongolfiera nei cieli della Valle d'Aosta.
La popolazione locale ha voluto ricordare la frequentazione di papa Wojtyla realizzando la casa museo Giovanni Paolo II che ripercorre le tappe del suo lungo pontificato e la sua presenza nella nostra regione.
Il prezzo comprende, oltre a tutti i trattamenti, la fornitura di accappatoio, telo, ciabatte e accesso al buffet.