responsabilità civile datoriale regolazione premio

Dunque, nel contratto è indicato il premio minimo, fissato in via provvisoria e anticipata in un importo determinato, il quale alla fine del periodo assicurativo è determinato definitivamente.
1901 del codice civile e quello di comunicare i succitati dati variabili affinché l'assicuratore possa procedere al conteggio del premio di regolazione.
Civili 11 gennaio-28 febbraio 2007,.
Lassicurazione è il contratto col quale lassicuratore, verso il pagamento di un premio, si obbliga a rivalere lassicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla.
Questultimo effetto, così come la risoluzione del contratto, può avvenire solo in base ai principi generali in tema di importanza dellinadempimento e di buona fede nellesecuzione del contratto; è stato quindi respinto il ricorso avanzato da una Ditta, che aveva richiesto al proprio assicuratore.Di opposto avviso, un recente filone interpretativo che è stato condiviso dalle Sezioni Unite con la sentenza n 4631/07."clausola di regolazione del premio assicurativo", l'obbligo dell'assicurato di comunicare periodicamente le variazioni dei dati rilevanti ai fini dell'integrazione del premio è un' obbligazione civile diversa da quelle indicate nell'art.1901.c., sopra citato.Può accadere che in relazione alla particolarità dellattività esercitata dallassicurato non sia possibile determinare sin dallinizio del periodo assicurativo la corretta proporzione tra rischi e premio, per la presenza di elementi variabili che non si possono pre-quantificare.È, invece, evento attinente alla vita umana il proseguire o il modo di essere dellesistenza biologica dellassicurato o di una terza persona indicata nel contratto ovvero un qualsiasi altro avvenimento dello svolgersi della vita di tali persone.Clausola di regolazione del premio lassicurato ha lobbligo di comunicare periodicamente allassicuratore le variazioni dei dati rilevanti ai fini della variazione del premio.Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione il contrasto è stato composto.Molto è cambiato sulle conseguenze della mancata comunicazione per la regolazione del premio di una polizza per.C.Sono state invece accolte le eccezioni della Compagnia, che aveva sottolineato, in considerazione della clausola di regolazione del premio apposta al contratto, il grave ritardo dellassicurato nelladempimento dellobbligo di comunicare le circostanze che avrebbero amazon idee regalo per ragazza influito sulla determinazione del premio, nonché linadempimento del pagamento del conguaglio.11248/2014 ) confermando l'ormai consolidato orientamento della giurisprudenza in materia (cfr.



In definitiva, la clausola di regolazione del premio non può essere interpretata in senso formale, in modo da giustificare una sua automatica applicazione tutte le volte in cui si verificano gli eventi nella stessa previsti, ma dovranno essere valutate in concreto le caratteristiche dellinadempimento degli.
L'obbligo dell'assicurato di comunicare periodicamente le variazioni dei dati rilevanti ai fini dell'integrazione del premio è un'obbligazione civile diversa da quelle indicate nell'art.
"di regolazione premio ormai prevista motodays sconti da molti contratti di assicurazione, in particolar modo nei settori danni e responsabilità civile, stabilisce, su accordo delle parti, che la composizione del premio assicurativo complessivo venga determinato mediante un anticipo dello stesso, alla stipula della polizza e ad un conguaglio.Nei contratti di assicurazione contro i danni che prevedono la determinazione del premio in base ad elementi variabili.d.Questo tipo di soluzione richiede, ovviamente, che siano forniti all'assicuratore, da parte del contraente/assicurato, gli elementi variabili presi a riferimento per il calcolo del premio complessivo.Il problema che, pertanto, si è posto è stato quello di individuare la natura giuridica di tale clausola, ossia di stabilire se lobbligo dalla stessa derivante debba intendersi come obbligazione integrativa della principale dellassicurato di pagare il premio e, dunque, oggetto del contratto, oppure obbligazione.Si tratta di un sistema che consente di calcolare il corrispettivo dovuto dallassicurato basandosi su una" fissa, che viene pagata anticipatamente, ed una" variabile che viene determinata nel suo ammontare soltanto al termine del periodo assicurativo sulla base delleffettiva entità di rischio che.1882 del codice civile.Oggetto dellassicurazione in sento tecnico-giuridico è il rischio che le parti intendono coprire con la garanzia assicurativa.