Il Museo è allestito nelle sale dell'Abbazia fondata nel VI secolo da San Benedetto, poi distrutto e riedificato nei secoli XVI-xvii ed all'indomani della Seconda Guerra Mondiale, è di grandissimo interesse.
La parte del bacino idrografico del Liri.
Sulla scena si muovono tre entità: un padre, un figlio e il branco degli amici del figlio.
Da secoli, l'attività principale della zona è l'estrazione della pietra di Luserna.Per la prima volta mi sto occupando anche della comunicazione, soprattutto social, ho realizzato sotto la guida del regista.Il fiume è emozionante dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, in carta da regalo rossa particolare presso la Villa Comunale, le Terme Varroniane e la zona delle Giunture.Da una parte una realtà contemporanea scarna e afasica: un padre vedovo e di estrazione sociale modesta, un figlio rabbioso e dallidentità incerta e un gruppo di giovani ferocemente uniformati ai riti imperanti.Iscrizioni finsaurimento DEI posti disponibili.Commento storico a cura di Lucia Pillon.Storie di cui i protagonisti sono eroi tragici, qui raccontati in un processo interiore che non ha parole perché non ha né una lingua né una cultura di riferimento.Progetto cantoregi /officina koine, a bitter story (Chk) di Andrea Gregorio e Fabio Ferrero regia di Koji Miyazaki, a Barge e Bagnolo Piemonte vive la seconda comunità cinese più numerosa in Europa in rapporto agli abitanti locali.Il percorso multimediale guidato si articola in 14 sale climatizzate e dura circa 60 minuti.Lungo il percorso si possono ammirare la purezza delle acque ed un ecosistema di comunità animali e vegetali stabili.La scelta della Cantica seconda è stata dettata da due motivazioni: la prima è la particolare spiritualità espressa nel Purgatorio, la Cantica più umana di tutte, in cui le gioie e le sofferenze, le speranze e le attese e lo spirito dellUomo vengono presentati nella.



Si inizierà sabato 15 febbraio alle 9 con il primo itinerario del 2014, dal titolo, gorizia nella Grande Guerra.
Muterà innanzitutto laspetto del bus, che rinnoverà la propria veste: con questa nuova immagine grandi e piccoli viaggiatori si sentiranno parte della storia e potranno sedere accanto ai suoi protagonisti, grazie alla guida degli esperti che li accompagneranno, itinerario per itinerario.
Soltanto la cripta con il sepolcro di San Benedetto e di Santa Scolastica si è in gran parte salvata dal bombardamento.
Il Purgatorio verrà affrontato per la sua ricchezza di suono legata alla parola poetica e altresì per ciò che concerne le sonorità evocate nella trama del racconto di Dante: suoni della natura, rumori umani, canti dei purganti.
Anche quest'anno ho l'immenso onore di lavorare alla costruzione della Fabbrica delle Idee ( evento FB la rassegna teatrale che da 14 anni porta.Nel complesso si trovano anche book-shop, risto-bar e parcheggio.Il luogo di ritrovo sarà per tutti gli itinerari piazzale Martiri della Libertà d'Italia (Stazione centrale ferroviaria di Gorizia).Durante gli anni ho visto passare tante compagnie e attori che poi si sono fatti apprezzare anche dal grande pubblico.L'acqua oligominerale di questo moderno complesso idropinico risulta particolarmente efficace per la cura della calcolosi renale e della gotta, grazie al suo alto effetto diuretico.Cassino, situata nell'omonima piana, fra i fiumi Rapido e Gari, ai piedi del monte su cui sorge la celebre Abbazia di Montecassino, Cassino è una moderna città e uno dei più importanti centri industriali e commerciali dell'Italia centro-meridionale.Terme varroniane, a Cassino, nei pressi della stazione ferroviaria, sono situate le Terme Varroniane, immerse in una folta vegetazione ed adiacenti ad un pregevole sito archeologico, a testimonianza del passaggio di grandi personaggi come Marco Terenzio Varrone, Cicerone e Marco Antonio.

Nel non luogo e nel non tempo del labirinto si esercitano magicamente pulsioni e fantasie sospese non esprimibili altrove.
Infatti gli inglesi furono bloccati sul Garigliano, gli americani a gelo in Theodice, solo i francesi riuscirono a sfondare Monte Cifalco, ma non fu un'azione risolutiva.